Home > Trattamenti > Per cotone, lino, canapa

Trattamenti di calandratura

Dettagli

Calandrature


La calandratura consiste nel far passare il tessuto, comprimendolo, fra un rullo riscaldato e un manicotto di feltro. Usualmente la macchina dispone di una sequenza di due rulli con rispettivi feltri, in modo che entrambe le facce del tessuto tocchino il rullo. L'operazione conferisce aspetto liscio e relativamente lucido. Se la superficie del rullo, invece di essere perfettamente liscia, reca incisioni a disegno,la calandratura conferisce effetti sul tessuto, come - per l'appunto - disegni, oppure marezzatura e moirè o goffrature.

A differenza del sanfor (a prima vista una sorta di calandratura), va rilevato che mentre il sanfor incrementa la stabilità dimensionale in ordito, la calandratura solitamente  riduce tale valore. Qualunque calandra infatti comprime il tessuto riducendone lo spessore e provocandone una sorta di 'estrusione' che finisce per aumentarne la lunghezza con un peggioramento dei valori di accorciamento al lavaggio.

La calandratura (con finitura in falde o in rotoli) viene utilizzata anche per lo stiro finale di molti tessuti a maglia tubolari che non necessitano di particolari doti di stabilità dimensionale.